Dicembre a Scoglitti

.

 

'All hands on deck, wève run afloat!' I heard the captain cry
'Explore the ship, replace the cook: let no one leave alive!'
Across the straits, around the Horn: how far can sailors fly?
A twisted path, our tortured course, and no one left alive
We sailed for parts unknown to man, where ships come home to die
No lofty peak, nor fortress bold, could match our captain's eye
Upon the seventh seasick day we made our port of call
A sand so white, and sea so blue, no mortal place at all
We fired the gun, and burnt the mast, and rowed from ship to shore
The captain cried, we sailors wept: our tears were tears of joy
Now many moons and many junes have passed since we made land
A salty dog, this seaman's log: your witness my own hand.
Tutti in coperta, stiamo andando alla deriva! Sentivo gridare il capitano
"Controllate la nave, cercate anche il cuoco, non lasciamo i vivi!"
Attraverso lo stretto, superato Capo Horn: quanto lontano possono volare i marinai?
Una rotta difficile, fu il nostro doloroso destino e nessuno lasciato vivo
Abbiamo navigato in acque sconosciute, dove vanno a morire le navi
Nessun alto picco né arida fortezza poteva competere con l'occhio del nostro capitano
Al settimo giorno di mal di mare abbiamo fatto lo scalo
Una sabbia così bianca, un mare così blu, non un posto di questo mondo
Facemmo esplodere il cannone, bruciammo l'albero maestro e remammo dalla nave alla riva
Il capitano gridò, noi marinai piangemmo: le nostre erano lacrime di gioia
Ora molte lune e molte estati sono passate da quando approdammo
Un lupo di mare, questo marinaio: questo riportai sul giornale di bordo.


PROCOL HARUM

A WHITER SHADE OF PALE

Una melodia ispirata a Bach (suite n.3 in re maggiore), un meraviglioso Hammond suonato da Matthew Fisher, il testo onirico ed ermetico di Keith Reid, la voce potentissima e languida di Gary Brooker. La somma di questi fattori produce uno degli hits più grandi della storia, "A whiter shade of pale", pezzo epocale uscito nella fatale Summer of Love del 1967. Pare che perfino gli indigeni del Borneo ne abbiano fatto una versione per sole percussioni…


A Whiter Shade Of Pale

We skipped the light Fandango
turned cartwheels 'cross the floor
I was feeling kind of seasick
but the crowd called out for more
The room was humming harder
as the ceiling flew away
When we called out for another drink
the waiter brought a tray

And so it was that later
as the Miller told his tale
that her face,

at first just ghostly
turned a whiter shade of pale

She said there is no reason
and the truth is plain to see
But I wandered through my playing cards
and would not let her be
one of sixteen vestal virgins
who were leaving for the coast
And although my eyes were open
they might just as well've been closed

And so it was that later
as the Miller told his tale
that her face,

at first just ghostly
turned a whiter shade of pale
And so it was...

Un'Ombra Piu' Bianca Del Pallido

Noi ignorammo il leggero Fandango
come carrelli ruotanti per tutto il pavimento
Io avevo una specie di mal di mare
ma la folla ci chiamava fuori per avere di più
La stanza stava canticchiando così forte
che il tetto stava per volare via
Quando chiedemmo un altro drink
il cameriere portò un vassoio

E fu così che più tardi
appena il Mugnaio raccontò la sua storia
che la sua faccia,

all'inizio solo pallida come un fantasma,
diventò un'ombra più bianca del pallido

Lei disse che non c'era ragione
e la verità è facile da vedere
Ma io vagai tra le mie carte da gioco
e non volevo lasciare che lei fosse
una delle sedici vestali vergini
che stavano partendo per la costa
E anche se i miei occhi erano aperti
potevano benissimo anche essere chiusi

E fu così che più tardi,
appena il Mugnaio raccontò la sua storia,
che la sua faccia,

all'inizio solo pallida come un fantasma,
diventò un'ombra più bianca del pallido

E così fu...